DAT - Disposizioni Anticipate di Trattamento

Che cos’è la DAT?
La DAT è la Disposizione Anticipata di Trattamento, più comunemente nota come Biotestamento o testamento biologico.
La legge 22 dicembre 2017, n 219 ( entrata in vigore il 31 gennaio 2018) ha previsto che ogni persona maggiorenne (disponente) e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Nella dichiarazione si ha la facoltà d’indicare il nome di una persona maggiorenne, capace di intendere e di volere: il fiduciario (che ha l’incarico di far rispettare la volontà del disponente della DAT).
 

Chi può fare la DAT:

  • ogni persona maggiorenne, capace di intendere e di volere;

  • nel comune di propria residenza (se consegnate direttamente all'Ufficiale di Stato Civile).

Come possono essere redatte le DAT:

  • In forma di atto pubblico (davanti a un notaio).
  • In forma di scrittura privata autenticata (l’autenticazione è fatta dal notaio).
  • In forma di scrittura privata non autenticata, ma consegnata personalmente presso le strutture sanitarie (solo nel caso in cui le Regioni abbiano adottato modalità telematiche di gestione della cartella clinica o fascicolo sanitario elettronico).
  • In forma di scrittura privata non autenticata, ma consegnata personalmente  all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune di Badesi, dove è istituito l’apposito registro, qualora si risieda nel territorio comunale.
Chi è il fiduciario?

E’ una persona di fiducia, maggiorenne, capace di intendere e di volere, che può essere nominata dal dichiarante (o disponente) che ne faccia le sue veci e che lo rappresenti nelle relazioni con il medico e le strutture sanitarie. L’accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione della DAT o con atto successivo che è allegato alla DAT. Al fiduciario viene consegnata una copia della DAT dal dichiarante.

L’incarico del fiduciario può essere revocato dal disponente con atto scritto.

Il fiduciario può rinunciare alla nomina con atto scritto da comunicare al disponente.
La nomina del fiduciario non è obbligatoria. In questo caso sarà il Giudice Tutelare a provvedere alla nomina di un amministratore di sostegno (ai sensi del Capo I del titolo XII del libro I del codice civile).
 
Contenuto dalla DAT
L’interessato potrà esprimere le DAT secondo le proprie volontà, inserendo:
  • i dati anagrafici (cognome, nome, data di nascita, residenza nel Comune di Badesi) del disponente e dell'eventuale fiduciario e copia dei rispettivi documenti d’identità.
  • L’indicazione delle situazioni in cui dovranno essere applicate le DAT . Il consenso informato o il rifiuto di specifiche misure mediche, trattamenti sanitari, accertamenti diagnostici e scelte terapeutiche.
  • Data e firma del disponente  e del fiduciario ove nominato.
Prima di consegnare la propria DAT in busta chiusa, il dichiarante deve aver già redatto le copie per sé e per il fiduciario da trattenere. La busta deve riportare all'esterno la dicitura "Dichiarazione anticipata di trattamento" ed i dati anagrafici del disponente.
 
  • Si precisa che l'Ufficiale di Stato Civile non partecipa alla redazione della disposizione e non fornisce informazioni in merito al contenuto, limitandosi a verificare i presupposti della consegna a ricevere la busta chiusa contenente la DAT e a registrarla nell'apposito registro elettronico.
 
Come depositare le DAT presso il Comune
Data la delicatezza del documento e del suo contenuto, è necessario che chi presenta la DAT rispetti questa procedura:
  • Fissare un appuntamento presso l’ufficio Servizi Demografici, rivolgendosi all’Ufficiale di Stato Civile, ai seguenti contatti: Tel. 079 684217 e-mail: servizi demografici@comunebadesi.ot.it dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 14:00.
  • Presenziare all’appuntamento con il proprio fiduciario (se nominato) entrambi muniti di documento d’identità valido e codice fiscale. Il disponente consegna all'Ufficiale di Stato Civile  la DAT riposta in una busta chiusa apponendo la firma sui lembi di chiusura. In tale occasione, il disponente e il fiduciario devono compilare e firmare, di fronte all’Ufficiale di Stato Civile la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà messa a disposizione dell’ufficio. L'ufficio ha predisposto n. 2 modelli di atto notorio ( uno per la DAT in cui viene nominato il fiduciario e uno per la DAT priva dell'indicazione del fiduciario) reperibili sul sito istituzionale del Comune all'indirizzo www.comunebadesi.ot.it e presso l'ufficio Servizi Demografici.
  • La busta contenente la DAT a cui viene spillata  la dichiarazione sostitutiva dell’atto notorio e copia dei documenti di identità dei dichiaranti, viene ritirata per essere conservata nell'ufficio Servizi Demografici.
  • Al dichiarante, come ricevuta, viene rilasciata una fotocopia della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà presentato con il numero di Registro assegnato.
  • in qualsiasi momento il dichiarante può revocare il deposito della propria DAT. Potrà inoltre richiederne la sostituzione, ad esempio per indicare un nuovo fiduciario: in questo caso dovrà ripetere tutti i passi sopra riportati, al pari di un nuovo testamento biologico. Solo il dichiarante può richiedere la riconsegna di quanto depositato.

Le DAT sono esenti dall'obbligo di registrazione, dall'imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.



Download Moduli:
 
torna all'inizio del contenuto