Avviso pubblico per la erogazione di buoni spesa per l’acquisto della spesa alimentare e generi di prima necessita' in favore dei cittadini colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto

Pubblicata il 10/12/2020

IL  RESPONSABILE  DEL SERVIZIO
RENDE NOTO
 i soggetti colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID-19, possono presentare richiesta per beneficiare dell’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità da utilizzarsi esclusivamente in uno degli esercizi commerciali del territorio di residenza di cui all’elenco pubblicato sul sito del Comune  www.comunebadesi.ot.it.
Possono fare richiesta, prioritariamente, i cittadini bisognosi residenti e domiciliati colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID-19.
I buoni spesa alimentari saranno erogati secondo le seguenti priorità:
- Persone che non sono titolari di alcun reddito.
- Nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito, ai sensi del D.L.18/2020, o  il  datore  di  lavoro  abbia  sospeso  e/o  ridotto  l'orario  di  lavoro  per  cause  non riconducibili a responsabilità del lavoratore.
- Persone che a causa dell'emergenza sanitaria e delle misure restrittive di contrasto, abbiano dovuto interrompere la propria attività (commerciale o artigianale) e si trovino in stato di bisogno.
- Persone segnalate dai soggetti di Terzo Settore che si occupano di contrasto alla povertà.
- I nuclei familiari o persone singole non già in carico al Servizio Sociale e che si trovino nelle seguenti situazioni  di  criticità,  fragilità,  multiproblematicità,  :
• nuclei familiari di cui facciano parte minori;
• nuclei monogenitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;
• presenza nel nucleo familiare di disabilità permanenti associate a disagio economico;
•  nuclei  familiari  con  situazioni  di  patologie  che  determinano  una  situazione  di  disagio socioeconomico;
• donne vittime di violenza;
• persone senza dimora.
In presenza di risorse residue, nuclei familiari beneficiari di Reddito di Cittadinanza non incarico al Servizio Sociale, sulla base dei bisogni rilevati nell'ambito dell'analisi preliminare o del quadro di analisi, con priorità per chi fruisce di un minore beneficio.
  1. Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente.
  2. Al fine di attestare il possesso dei requisiti per l’accesso alla misura previsti dal provvedimento, il beneficiario dovrà presentare dichiarazione sostitutiva di atto notorio
L’amministrazione provvederà a verifiche a campione sulle dichiarazioni ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000;
Il valore dei buoni spesa è articolato secondo la seguente modalità:
- nucleo familiare composto di n. 1 persona                       €   75,00
- nucleo familiare composto di n. 2 persone                       € 100,00
- nucleo familiare composto di n. 3 persone                       € 150,00
- nucleo familiare composto di n. 4 persone                       € 200,00
L’entità del valore dei buoni spesa alimentare è incrementato di € 50,00 in caso di presenza di 2 o più minori o della presenza di un portatore di handicap;
I buoni spesa alimentare saranno emessi con pezzature varie da €. 50,00, € 25,00  o €. 10,00 ciascuno;
L’attribuzione dei buoni spesa alimentare sarà determinato, ad insindacabile giudizio del Responsabile dei Servizi Sociali, tenendo conto delle condizioni di cui al punto 5  – ultimo capoverso.
Il Responsabile del servizio, sulla base di casi che richiedono la priorità delle disponibilità delle risorse, assegna i buoni, comunicandone l’ammontare sia ai nuclei beneficiari, sia agli esercizi commerciali indicati nell’istanza, nonché la validità.
Il beneficiario consegna ad uno o più esercizi commerciali prescelti in fase di presentazione dell’istanza, i buoni alimentari ottenuti, apponendo la data di utilizzo e la firma.
L’esercizio commerciale, con cadenza settimanale, bisettimanale o secondo la tempistica maggiormente rispondente alla propria organizzazione, emette fattura elettronica e allegano i buoni utilizzati dai beneficiari.
L’Ufficio provvede alla liquidazione delle fatture emesse dagli esercizi commerciali entro giorni 15 dal ricevimento.
La domanda dovrà essere presentata utilizzando l’apposito modello predisposto dall’Ufficio e dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo di questo Ente, secondo una delle seguenti modalità:
- - a mezzo mail –protocollo@comunebadesi.ot.it
- consegna a mano, solo in caso di assoluta impossibilità di utilizzare le modalità sopraindicate e previo appuntamento telefonico al fine di evitare assembramenti di persone, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00  presso il Comune .
 
Per ulteriori informazioni è possibile contattare i seguenti numeri:
079 683144 - 079 683151  Lunedì dalle ore 09:00 alle ore 13:00
Il Comune effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini della partecipazione al presente bando, non appena le direttive nazionali consentiranno la normale ripresa delle attività.
Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato AVVISO PUBBLICO FONDO SOLIDARIETA' dicembre 2020docx.pdf 925.27 KB
Allegato 855100.3.c - Domanda di ammissione alle misure urgenti di solidarietà alimentare. dicembre doc.doc 39 KB

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto